Ottobre 27, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Vincitore dell’epopea italiana Sony Colborelli Paris-Roupix

Postato su: Cambiato:

Il campione europeo, l’italiano Sonny Golprelli, ha vinto la sua prima apparizione alla prestigiosa gara Paris-Rupex di domenica, in condizioni estreme. Ha sconfitto il belga Florian Vermersh e l’olandese Mathieu van der Boyle.

Pioggia, fango, sassi scivolosi e cadute in serie… “Regina classica” Quest’anno è fedele alla fama di essere l’inferno del Nord” e il campione europeo, l’italiano Sonny Golprelli, ha vinto per la sua prima partecipazione domenica 3 ottobre.

Colbrelli (Bahrain) urla la sua gioia sul prato prima di abbattere i suoi ultimi due compagni, il belga Florian Vermersh e l’olandese Mathieu van der Boyle, alla velocità del Roupoix.

Inevitabilmente dalla primavera, l’italiano ha rimosso il suo primo “monumento” all’età di 31 anni. Nonostante trenta successi al suo attivo, non è mai stato su un grande palcoscenico classico.

Dietro al trio, l’italiano Gianni Moscon, che ha percorso 30 chilometri dalla fine e poi ha visto la vittoria fino alla caduta, è arrivato quarto a 44 secondi dal compagno di squadra.

Belgio fuori van van Eirt, uno dei più grandi favoriti, si è classificato 7°e In un gruppo guidato dal compagno Yves Lampert (5eRispetto al francese Christophe Laporte (6e)

“La gara dei miei sogni”

Tra i massi bagnati e fangosi, Van der Poyel ha avuto un forte impatto in una gara che si è rivelata a discapito del suo grande rivale Belgio vs Van Airt e del team numero uno Desuning.

I suoi sforzi, generosi e lussuosi, hanno trovato Van der Boyle da solo nella squadra di inseguimento dietro Mosca. Non è stato in grado di prendere una decisione sui tre dei Neafiti che hanno combattuto per la vittoria.

READ  I presidenti italiano e francese si incontrano per discutere di migrazione - EURACTIV.com

>> Leggi: Joseph Aurora, il primo ciclista ruandese alla Parigi-Rupex

Colbrelly è stato il secondo pilota a vincere la “Classic Queen” alla sua prima apparizione. A parte il tedesco Joseph Fischer, che aprì la lista dei premi nel 1896, Jean Forrestier di Francia fu l’unico neofita a vincere nel 1955 fin dal suo inizio.

“Questa è la gara dei miei sogni con il tour delle Fiandre”, ha detto il vincitore. “Ho seguito Van der Poyle in finale, ho fatto una grande volata. Mi sono concentrato su Van der Poyle, ma quello di Lotto-Soudal (Vermeersch) mi ha quasi sorpreso. Sono riuscito a passare a 25 metri dalla fine”.

Lombard Ryder è stato il vincitore del belga Philippe Gilbert, vincitore nel 2019 e staccato della metà questa volta. Ha firmato al 12e Hit italiana, ma prima nella XXIe Century (Andrea Toffee, ultimo vincitore italiano nel 1999).

Con AFP