Ottobre 27, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un giovane credente italiano morto in allenamento

Nibali, la squadra che sostiene la fede ciclistica italiana, è addolorata per la perdita di Giuseppe Millon. Un ciclista di 17 anni è morto dopo essersi scontrato con un sovrappeso mentre pedalava.

Il ciclismo italiano piange la tragica morte di Giuseppe Milon, morto in un incidente stradale in bicicletta. Il giovane si è schiantato violentemente contro un peso massimo nella provincia italiana di Messina, in Sicilia, martedì pomeriggio. Il ciclista aveva solo 17 anni e ha fatto un allenamento. Per quanto riguarda la partita di Cassette Dello, mentre Cusep si allenava da solo sulle strade del Millino Messina, si è scontrato con un camion in un cantiere. I soccorsi sono intervenuti molto rapidamente, ma non si è potuto fare nulla.

Junior “Re di Edna”

Il giovane pilota faceva parte del team Nibali formato nel 2015, avendo già perso un giovane pilota all’età di 14 anni ed è stato coinvolto in un incidente stradale nel 2016. I fianchi del più giovane vulcano “King of Edna”, che ha percorso 250 km sul fiume Giuseppe Millon, raggiungono i 7.000 metri di altitudine in circa 13 ore.

In un comunicato pubblicato sui social, il Team Nibali, che punta a sostenere i giovani ciclisti, ha reso omaggio a una delle sue speranze per il ciclismo italiano: Vogliamo ricordare.

READ  A febbraio si parte con il piede giusto! Andate a scoprire la lingua italiana e l'italiano! : Stage, workshop a Strasburgo