Ottobre 27, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Un ghiacciaio instabile sotto stretta osservazione sul versante italiano

Di SudOuest.fr con AFP

I ghiacciai che si sciolgono instabili nella parte italiana del Monte Bianco sono monitorati da vicino dagli scienziati, che temono che l’aumento delle temperature possa minacciare la valle sottostante.

Sul versante italiano del Monte Bianco, il ghiacciaio Planpinciux instabile e in fase di scioglimento è visto dagli scienziati come latte nel fuoco. Temono che l’aumento della temperatura metta in pericolo la valle sottostante.

Qualificato come “moderato”, si sta già sciogliendo e, a differenza delle calotte polari, è ancora congelato allo strato roccioso. Ciò significa che il ghiacciaio Planpinciux potrebbe scivolare più velocemente a causa dello strato d’acqua su cui si trova, che secondo gli esperti è molto pericoloso per il furetto di fondo.

“Stiamo vivendo un significativo aumento della temperatura, che sta accelerando la formazione di uno strato d’acqua sotto il ghiacciaio”, ha spiegato Valerio Sekor, direttore della gestione dei disastri naturali a Vale d’Osta nel nord-ovest. Dall’Italia.

Forte instabilità

In precedenza, il ghiacciaio Planpinciux, più spesso e meno fratturato, si trovava in una posizione più stabile, ricorda Porlo Ferret, esperto di ghiacciai di Gormiur. Ma con l’aumento della temperatura causato dai cambiamenti climatici, “si muove solo su una superficie liscia e la rende più instabile”.

Il ghiacciaio collassa lentamente ma inesorabilmente fino a un metro e mezzo al giorno in casi estremi, ha detto, mentre il Cherokee Vimber, un ghiacciaio di tipo polare, scivola a un’altitudine di 4.000 metri, da 2 a 20 centimetri ogni giorno.

Un grande blocco di ghiaccio di 15.000 m³ si è rotto a Wimber in ottobre, dopo che le autorità hanno bloccato l’accesso ai percorsi sottostanti. I movimenti del ghiacciaio Planpincius e superiori sono attentamente monitorati mediante radar e le autorità regionali hanno predisposto piani di emergenza in base a una serie di circostanze.

READ  Al Roland-Carros si conferma la rinascita del tennis italiano

La scena “estrema” immagina una caduta di 800.000 m³ di neve sul villaggio e sulle strade di accesso “ma non c’è alcuna garanzia che accadrà”, secondo Paulo Ferrett.