Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Tactolip sbarca sul mercato italiano e prende la forma di un successo europeo

Doctolib vincerà la corsa per diventare un campione europeo nelle visite mediche? L’unicorno francese, tuttavia, mantiene le sue truppe con l’acquisizione del rivale italiano con sede a Milano Dottori.it il 14 ottobre, per una cifra non resa nota. Un anno dopo aver costituito dei gruppi sul sito, Doctolyp ha scelto la via più veloce ingoiando un attore già affermato nel nord del Paese. Grazie all’acquisizione della piattaforma francese esistente in Germania, la rete di diverse migliaia di formatori viene fusa per svolgere due milioni di visite mediche al mese. Considerando la bassa digitalizzazione degli operatori sanitari in Italia, costruire le basi per catturare il mercato si sta posizionando contro MioDottore, che è di proprietà dell’altro campione europeo di e-health DocPlanner.

O quando l’Italia diventa un campo di battaglia per la guerra dei giganti, ma quando Doctolib inizia un po’ in ritardo, MioDottore è, per il momento, meglio ancorato di Dottori. Ma nella guerra globale contro DocPlanner, Doctolib è in prima linea: la francese, creata nel 2013, afferma di avere 300.000 clienti per la salute personale e 60 milioni di appuntamenti al mese in Francia e Germania (di cui almeno 45 milioni in Francia). ‘Hexagon), contro la Polonia 107.000 medici e 7 milioni di appuntamenti al mese.

Swile, BlaBlaCar, Back Market, Doctolib, Alan…, chi sono gli Unicorni francesi?

A rischio 250 milioni di euro di investimenti e 500 posti di lavoro

Fondato nel 2013 da Stanislas Nyox-Satte, Doctolip ha iniziato la sua conquista europea nel 2016 stabilendosi in Germania, fondamentale per diventare un leader europeo. La crisi sanitaria è rimasta leggermente indietro rispetto al suo successo aziendale: la startup ha costruito il suo successo in Francia. Dopotutto, deve affermarsi come un riflesso in Francia, dove supera i suoi rivali Maya e Celtic.

READ  Manon Aubrey riconsidera le sue opinioni e riconosce che trattare un italiano come "maccheroni" è razzista

Per crearsi un posto in Italia e piantare DocPlanner, Doctolib sta tirando fuori l’artiglieria pesante. Il sito prevede di investire 250 milioni di euro per reclutare tirocinanti e sviluppare software adatto alla loro pratica. I soldi proverranno dai propri fondi e da nuove raccolte fondi, più di recente, 150 milioni di euro, prima di marzo 2019, Un’eternità per gli unicorni, ma è consuetudine andare alla cassa ogni due anni al massimo.

I soldi consentiranno a Totori di impiegare 500 persone, oltre ai suoi attuali 120 dipendenti.In tutte le parti d’Italia nei prossimi mesi e anni“Il comunicato indica che Doctolip aprirà un nuovo centro di ricerca a Milano.