Settembre 23, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

[Street] Langon 250: omologato due tempi anglo-italiano!

Dopo due anni di crescita, Moto inglese Longan250, Alimentato da un motore V2 da 250 cc sviluppato dall’azienda italiana Vince, ha superato con successo i test di omologazione. Langon prevede di produrre cento copie di questo modello senza tempo. Due colpi non sono morti! Viva i due colpi!

C’è chi non vuole sentire parlare della distruzione del motore a due tempi. Nel settore dell’enduro, è vero che non mancheranno i modelli omologati Euro 5 nel 2021, ma in termini di gioco riconosciuto su strada, niente batte Suzuki RGV250, Yamaha DZR250 o Aprilia RS250. La curiosità ha avuto il suo apice nel 2017 quando il motore Vince Ducinquanda è stato presentato all’EICMA.

Nel Regno Unito, l’allievo di CCM Chris Radcliffe ha deciso di trovare il marchio di motociclette Langon per realizzare il suo sogno: costruire una bici da strada moderna e leggera con un motore a due tempi. Dopo due anni di lavoro, Chris Radcliffe ha annunciato che il Langon 250 ha raggiunto con successo gli standard di omologazione nel suo paese. Le prenotazioni per questo eccezionale campione sono già aperte.

La produzione prevede cento unità disponibili nel Regno Unito per gli stessi motivi dal prossimo autunno: devi prima versare 1.000 1.000 (circa 16.168 a seconda del cambio) a cui devi accantonare un assegno di 0.000 34.000 al momento della consegna ( 39.715.).

Ciò è giustificato dall’unicità del progetto, la macchina nel suo insieme da una macchina CNC, i materiali utilizzati e, soprattutto, la produzione limitata. Il risultato è molto interessante in termini di peso: solo 114 kg grazie all’adozione del motore a due tempi e alla qualità dei materiali utilizzati per realizzare l’assemblaggio.

READ  Mosaic racconta la storia degli uomini e del lavoro con Pietro Fawcett, italiano a Never

Dal telaio in tubi di alluminio – la stessa tecnologia viene applicata al forcellone dotato di doppi ammortizzatori – con dettagli finitura foglia oro 24k per la sovrastruttura interamente in fibra di carbonio.

Il motore progettato da Vince è un bicilindrico a V di 90° con cilindrata di 249cc con alberi motore controrotanti, iniezione diretta e cambio estraibile. La potenza è di 75 CV a 11.700 giri/min, con una coppia massima di 40 Nm. Per avere un’idea, l’ultimo RGV SP del 1998 (uno con 70º V2) produceva 70 cavalli ma doveva rispondere solo a Euro Standard 0.

Per chi non può permettersi questa macchina eccezionale, la Longan 250 sarà in mostra al Goodwood Festive of Speed ​​dall’8 all’11 luglio.