Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Sanzioni italiane su Apple e Amazon per accordo scorretto

Martedì 23 novembre 2021 l’Italia ha il potere della sfiducia Multa di 200 milioni di euro Da fare Mela e Amazon (0,7 68,7 milioni per Amazon e 4 134,5 milioni per Apple). Due eroi del web americano Presunta limitazione dell’accesso al sistema operativo Amazon Alcuni rivenditori di prodotti Apple nel mercato italiano.

La Commissione Speranza Italiana non vuole più comportamenti discriminatori per controllare la concorrenza

L’AGCM (Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato), il team della concorrenza in Italia, concordando in questo modo, ritiene che Apple e Amazon siano così d’accordo. La competizione era finita. La Commissione ha ordinato alle società statunitensi di porre fine alle restrizioni sui rivenditori. L’affare coinvolto Prodotti a base di mele e barbabietole, in vendita su amazon.it. L’accordo è stato firmato tra le due società nell’ottobre 2018.

Secondo un comunicato diffuso dall’AGCM, il contratto contiene diverse clausole contrattuali Rivenditori ufficiali e non ufficiali vietati, Apple e prodotti Beats per utilizzare amazon.it. Rivenditori sarebbero stati, secondo l’autorità italiana senza speranza “Scelti individualmente e in modo discriminatorio, in violazione dell’articolo 101 della Convenzione sulle prestazioni dell’Unione europea”. I rivenditori sono stati selezionati in base a criteri geografici.

L’Italian Trust Trust ha la minima rappresentazione delle vendite online nel suo comunicato stampa 70% degli acquisti di elettronica nel paese (40% ad Amazon) e l’accordo avrebbe potuto soffocare la crescita delle piccole imprese. “L’uso delle regole di concorrenza dovrebbe garantire a tutti i rivenditori l’uso delle piattaforme digitali come luogo più importante per gestire la propria attività. Lo spiega il comunicato stampa.

READ  La 3° edizione della 20° Settimana della Lingua Italiana e Settimana dell'Arte Aperta nel Mondo, online dal 19 al 25 ottobre 2020: One of Two!

Presto la stessa situazione in Germania e Spagna?

Così chiede ad Amazon la disperata commissione italiana Basato su criteri di qualità E non la dimensione per selezionare i suoi rivenditori. La politica del sistema operativo dovrebbe essere applicata allo stesso modo a tutti i potenziali rivenditori. A seguito di queste rivelazioni, le autorità rivali in Germania e Spagna Hanno iniziato attività simili. In Spagna, la Comisión National de los Mercados y la Competencia ha annunciato possibili azioni disciplinari contro Amazon e Apple.

Due eroi del web Dicono di essere fortemente in disaccordo con questa decisione A cura della Commissione Fiduciaria Italiana. “Per la sicurezza dei nostri clienti e l’integrità dei prodotti che acquistano, è importante che sappiano che stanno acquistando prodotti genuini. Per questo lavoriamo in stretta collaborazione con i nostri partner rivenditori. Rispettiamo l’autorità concorrenziale dell’Italia, ma crediamo di non aver fatto nulla di sbagliato e abbiamo intenzione di fare appello. Apple spiega.