Settembre 16, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Perché il tennis italiano è un big bang

Ammortamento – Berettini, Sinner e C, Transulfini brillano. Spiegazioni e conferme sono attese questa settimana al Masters 1000 di Roma.

Nella prefazione, quando chiediamo ad Angelo Pinagi, Presidente della Federazione Italiana, le ragioni del successo di Transparency Tennis, scherza: “Non te lo spiego, altrimenti ci copierai in Francia.” Alla fine della generazione Tsonga e in un momento in cui l’erede non è garantito, il ringiovanimento dell’altro versante delle Alpi francesi può essere invidiabile. L’Italia aspetta dal 1976 l’incoronazione di Adriano Panata al Roland Carros per vincere il torneo del Grande Slam maschile. Negli anni 2000 le donne hanno preso il comando con una generazione d’oro. Francesca Schiavone ha vinto il Roland Garros nel 2010 e Flavia Bennett ha vinto gli U.S. Open 2015 più della sua americana Roberta Vinci. Sarah Errani è stata anche finalista in un Borde de Audio nel 2012.

I ragazzi oggi hanno alzato gli standard azzurri. Può essere sulle orme di un campione rinomato come Nicola Pietranchelli, il due volte vincitore del Roland Garros (1959 e 1960). Quattro italiani

Questo articolo è solo per gli abbonati. Hai l’83% da trovare.

Sviluppare la tua indipendenza significa coltivare il tuo interesse.

Continua a leggere il tuo articolo per 1 per 2 mesi

Già iscritto?
Login

READ  Euro: Siellini, la canzone felice del giocatore italiano