Ottobre 27, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Moto 2: Speed ​​Up, la storia di un costruttore italiano dall’inizio del “nuovo” segmento

A partire dal Diana Tamantini / Corsedimoto.com

Speed ​​Up è il nome di un marchio della Moto 2 che ha cambiato il tipo 250cc. Conosci la storia di questa azienda italiana? Te lo diciamo noi.

Il nome attuale della classe media, oggi Moto 2, ha ormai dieci anni. In questo lungo periodo, dall’inizio di questo nuovo segmento (2010) ai giorni nostri, c’è stato un solo produttore di telai italiano. Questo Velocizza, Veneto è stata fondata nello stesso anno. Ha raggiunto in passato il numero di otto moto su un single track ed è diventato uno dei suoi storici costruttori. In questo 2020 ne avevamo quattro considerando l’offerta al team Aspar. Ma qual è la sua storia? Te lo diciamo noi.

Il suo fondatore
Come abbiamo detto, tutto è iniziato nel 2010. L’idea è venuta da Luca Boscoscuro, Ex pilota della Venito, classe 1971, ha gareggiato nei Campionati del Mondo 250cc dal 1995 al 2001. Complessivamente, ha concluso al decimo posto in 90 gare ai Campionati del Mondo nel 1996 con il miglior risultato. IRTA CUP ha vinto i Mondiali per Squadre Private (Aprilia con Scuderia AGV) Nel suo post ricordiamo anche il titolo della divisione europea che vinse nel 1995. Dopo aver appeso il casco, era nel mondo delle corse, ma con altre attività. Nel 2002 è diventato direttore sportivo di Clara e Derby, mentre dal 2006 al 2009 è stato il team manager di Clara. La sua più grande soddisfazione è arrivata nel 2008 Marco Simoncelli Ha vinto il Campionato del Mondo nella categoria 250cc. Dopo aver lasciato la cerimonia, ha iniziato a lavorare al suo progetto.

In Moto2 dall’inizio
Nel 2010 la categoria Intermedia ha cambiato nome, non solo. Addio alla 250cc 2T e finalmente benvenuto alla 600cc 4T motorizzata Honda, prima di utilizzare l’attuale Triumph 3 cilindri 765cc nel 2019. Purtroppo prima di abbandonare gradualmente in seguito, molti produttori sono entrati subito in questa nuova categoria. Eppure la resistenza è proprio l’accelerazione (sempre l’unica con il Galaxy fin dall’inizio). Il lancio è avvenuto nel primo anno del nuovo genere Moto2: un anno per ricordare il Ringraziamento Andrea Inion, che ha registrato tre vittorie, otto tappe, cinque pole e sei giri veloci in gara, è arrivato terzo nel mondo alla fine dell’anno. Per non dimenticare la sua squadra, unica vincente in Ungheria. Gopher Dolmasi, 3° classificato insegnante con la sua squadra vincente. Speed ​​Up è stata l’unica gara che ha portato i suoi due piloti sul podio nella stessa gara di quell’anno.

READ  Matteo Beretini è stato il primo italiano a sconfiggere gli Hurricanes

Nel 2011, con un telaio FTR M211, le cose non sono andate esattamente per il verso giusto: piloti Valentino Debys E giovani e speranzosi come EspercarQuest’ultimo ha raggiunto il palco due volte. Ha anche fatto un giro veloce in gara.

Dal 2012 il team Speed ​​Up è italiano al 100%
Due stagioni dopo il suo debutto ai Mondiali, Luca Boscoscu si unisce a Eros Praconi. Ecco com’è Velocizza la fabbrica Da quel momento anche il telaio della moto è stato realizzato in casa. Diventerà un progetto tutto italiano, realizzato con interesse e tecnologia, il cui primo frutto è lo Speed ​​Up SF12. Nella squadra ufficiale, è stata consegnata Mike de Better, poi ha sostituito Alessandro Andreosi (entrambi senza risultati di rilievo) in gara, mentre ce n’era un altro in Speedmaster Andrea Inion. Quest’ultimo ha conquistato due vittorie e le altre tre tappe, oltre ad arrivare terzo nella classifica di campionato.

Nel corso dell’anno la squadra corse QMMF si è affidata al costruttore italiano, lasciando Morivaki ad inizio stagione, rinnovando la fiducia nell’artigiano transilvano per gli anni a venire. Nel 2013, non c’era una squadra ufficiale, ma questo è stato l’anno migliore della squadra, grazie agli accordi con otto SF13 forward racing e AGR. Tuttavia, è stata vinta solo una tappa e il secondo posto è stato vinto Simone Corsi In Germania.

Dal 2014 al 2018
L’anno prossimo ci sono tre piste di accelerazione, una Sam Lowes Nel comitato ufficiale, più due Anthony West e Romano Ramos In QMMF. Gli australiani regalano ai GB olandesi una vittoria storica.

La partnership con il team qatariota continuerà fino al GB di casa del team nel 2017. Ma andiamo con ordine. Nel 2015, accelerare Sam Lowes, Segue la galassia, con una vittoria, un totale di cinque piattaforme, tre posizioni polari e un giro veloce in gara. I risultati che consentono all’azienda italiana di conquistare per la prima volta il secondo posto come produttore sono una classifica ricorrente di tre piattaforme, nonostante nessun successo nel 2016 Simone Corsi Bandiera di QMMF e cuscinetto giuliano simone.

READ  L'italiano Robinson Crusoe saluta la sua isola

Nel 2017, due SF17 sono in pista per l’intera stagione, guidate da quattro piloti a causa di infortuni e cambiamenti. Stessa cosa nel 2018, ma con la SF18H tornerà al successo. In Catalogna, Fabio Guardarro Per la sua prima vittoria ai Mondiali, ci pensa lui. Per i francesi ci sono altre due piattaforme, un palo e una piega veloce.

Con Triumph dal 2019 in poi
Questo è il cambiamento più grande degli ultimi anni: salutando il motore Honda, Triumph arriva con il suo tre cilindri in linea da 765 cc. Speed ​​Up progetta l’SF19T assigned assegnato Fabio Di Giannantonio e George Navarro. Non sono state registrate vittorie, ma lo spagnolo ha conquistato otto tappe, quattro pole position e due giri veloci in gara, chiudendo quarto in campionato. Per l’italiano, ora co-campione della Moto 3, due pedane, una pole e altri sedili solidi gli permettono di vincere il titolo di Rookie of the Year.

Nel 2020 la squadra torna con la stessa coppia, ma in piùAaron Connaught e Hafiz Siahrin Nel team Aspar, anche su Speed ​​Up. All’artigiano italiano, Fabio Di Giannantonio Riceve entrambe le piattaforme e alla fine di questa complessa stagione 2020 il rookie spagnolo è in una posizione polare grazie al miglior rookie dell’anno. Nel 2021 il team partirà con quattro SF20T e due team semi-recensiti: il team ufficiale, George Navarro Resta per un po’ Yari Montella, Campione Europeo Moto 2 con Vicenza. Da parte Aspar, confermiamo Aaron Connaught, Chi sarà affiancato dal Campione del Mondo Moto 3 Albert Arenas.

Fuori dal Mondiale
Speed ​​Up è al Campionato Italiano Velocità e CEV. Cominciamo prima: dal 2016 al 2018 è il costruttore nella configurazione del Primoto 3 250 4T, difendendo il titolo con 12 vittorie dall’inizio. Nell’ultimo anno del genere ha festeggiato il titolo con gli olandesi Colin Weiger. Nel 2019 il team è passato alla Moto 3 come Speed ​​Up Junior team, sempre con lo stesso pilota, e ha registrato alcune pedane.

READ  I presidenti italiano e francese si incontrano per discutere di migrazione - EURACTIV.com

Dal 2018 vediamo l’azienda veneziana nel CEV Moto2: con questo le startup si fanno Tomaso Morgan, 4° e miglior rookie con 3° piattaforme, e anche una wild card al mondo. Nel 2019 la struttura si è rafforzata confermando il pilota di Venezia e affiancandolo Yari Montella : I primi tre podi aggiuntivi (e un’altra wildcard, ma con NTS RW Racing GP), uno per Rookie, confermati ancora una volta solo entro il 2020. Una stagione eccezionale con otto vittorie e due tappe in più (solo una fine bianca per un caldo giro di caduta), che gli permette di essere incoronato campione europeo di questa categoria.

Speed ​​Up lo promuove quindi al Campionato del Mondo Moto 2 per il 2021.

Leggi l’articolo originale su Corsedimoto.com

Diana Tamantini