Settembre 23, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Morte di Roberto Calasso, monumento alla letteratura italiana

Fallimento – Scrittore ed editore italiano muore di malattia cronica all’età di 80 anni

scrittore ed editore italiano Roberto Galaso «Un’istituzione letteraria“- Studi intellettuali in mitologia e letteratura tradotti in più di venti lingue – Adelby è morto all’età di 80 anni.

L’autore è nato nel 1941 a Firenze, figlio di un professore universitario antifascista. Ha mostrato una meravigliosa intuizione letteraria fin dall’inizio e ha letto il famoso Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust All’età di tredici anni.

Troviamo in Policlotte, una delle sue opere più famose: Distruzione di Kash (1983), கா (1996) e Matrimonio di Godmos e Armonia (1988), una rassegna della mitologia greca. I suoi temi preferiti spaziavano dagli antichi dei ai pittori Giampattista tipo Per scrittori come Franz Kafka In cui si Charles Pude Taylor.

Ricopre un ruolo significativo come direttore dell’Adolfi Edisoni della famosa edizione milanese della cultura italiana, dove ha lavorato per quasi sessant’anni, e nel 2015 ha acquistato per impedire l’acquisto da parte di una multinazionale. Montadori.

“Roberto Galloso è stato una figura di riferimento centrale per la scena letteraria italiana e internazionale”. Lo ha detto l’editore del concorso Feltrinelli.

La difficoltà nel mettere l’editor in una scatola è stata riassunta dall’autore Italo Calvino Chi l’ha spiegato La rovina per contanti Ha gestito due cose: il politico Charles-Maurice de Tolerand-Pericard E tutto.

Paris Review, rivista letteraria in lingua inglese, “ Propria compagnia letteraria“. I suoi interessi eterogenei includono l’attore americano Marlon Brando, Autori del XVIIe Secolo o geroglifici. Roberto Galasso divenne uno degli scrittori più conosciuti in Italia.

READ  Arrestato un mafioso italiano a Saint-Nazi

La sua morte, dopo una lunga malattia, coincide con l’uscita di due nuove opere. Uno di loro raccoglie i suoi ricordi d’infanzia della guerra a Firenze, dove uno dei suoi primi ricordi è stato quello di doversi nascondere dalla polizia fascista con i suoi genitori.