Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Manon Aubrey riconsidera le sue opinioni e riconosce che trattare un italiano come “maccheroni” è razzista

Manon Aubrey ha detto in un rapporto francese che un “maccheroni” italiano era “non razzista”. Il vicepresidente France Innocents è tornato sul suo commento su Twitter.

La parte ha fatto parlare molto. Come ospite d’onore in Francia venerdì 27 novembre, il sindaco di Manon Aubrey Taverny (Wall-d’Ois) ha detto davanti a Florence Portelli che non è razzista considerare un italiano come “maccheroni”.

Il dibattito, andato in onda sul canale pubblico alle 19:40, si è concentrato sulla violenza della polizia e sul razzismo. Confrontata dall’eurodeputata che ha confermato che il sindaco LR “non sa cosa sia il razzismo”, Florence Portelli ha definito il suo aspetto italiano e ha condiviso l’umiliazione subita da sua madre emigrata in Francia. “Quando è venuta in Francia – era italiana – la chiamavano ‘maccheroni sporchi’.

Pochi istanti dopo, riprese Manon Aubrey, vicepresidente del Consiglio regionale dell’Isle-de-France. “Maccheroni sporchi, non è un insulto razzista?” “Non c’è nessun LFI eletto, questo non è un insulto razzista”, ha risposto.

Le reazioni abbondano sui social network. Su Twitter, gli utenti di Internet sono rimasti indignati dai commenti dell’eurodeputato. Altri, al contrario, si sono presi la sua protezione.

Alla fine, Manon Aubrey ha pubblicato un tweet ed è tornata ai suoi commenti. “Dirty Maccheroni” è un insulto razzista di cui soffrono gli immigrati italiani. Sono solidale con tutti coloro che hanno sofferto o sofferto. E con tutti coloro che sono presi di mira oggi a causa del loro aspetto o del colore della pelle. Nessun posto nella Repubblica! “

READ  Shakespeare batte su Dante, l'italiano e i suoi 4000 anglicani.