Settembre 16, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

La lingua italiana si parla a gesti

Imparare l’italiano non significa solo impararne la grammatica, le connessioni o il vocabolario. L’apprendimento di questa lingua latina e della sua cultura si diffonde anche attraverso i gesti: il parlare fluentemente l’italiano è accompagnato da pochi gesti delle mani. Alcune di queste espressioni facciali sono molto popolari, una delle quali è stata aggiunta come emoticon dall’anno scorso.

Ogni paese ha un ruolo per i luoghi comuni, e l’immaginario comune spesso predice gli italiani come persone che esprimono un certo numero di gesti specifici e precisi. In effetti, i mediterranei sono considerati persone molto entusiaste e schiette, quindi l’idea che associno i loro gesti alle loro parole. Tuttavia, gesticolare mentre si parla fa parte del linguaggio quotidiano ed è un mezzo di comunicazione naturale e universale per gli italiani.

L’origine dei gesti

Ci sono molte teorie e ipotesi riguardo alla trasmissione e conservazione della lingua dei segni parlata italiana. La sua prima apparizione potrebbe essere dovuta alla necessità di comunicazione perché la lingua italiana non era ancora diffusa in tutto il paese e poiché dominavano i dialetti locali, i gesti diventavano l’unico modo per tutti di capire. Un metodo di comunicazione sostenibile nel tempo e spiegabile per ragioni scientifiche. Ricercatori spagnoli dell’Università di Pompei Fabro a Barcellona si sono interrogati sulla relazione tra lingua orale e lingua dei segni nei bambini piccoli. I risultati della loro indagine mostrano che per i bambini l’apprendimento delle lingue è diffuso ed è uguale tra orale e gestuale. È una miscela di espressività e indicibile fin dalla tenera età. Inoltre, secondo una delle ricercatrici, Naria Esteve Gibert, non è possibile effettuare uno studio completo del linguaggio considerando solo la parte verbale del linguaggio. Questa ipotesi confermerà perché e come i gesti nascono e persistono nella lingua italiana quotidiana.

READ  Il "sogno italiano" infranto dei tunisini in arrivo nella penisola!

Tuttavia, altre apparizioni sono state date per illustrare i gesti della lingua italiana. Secondo Isabella Bogi, docente di psicologia della comunicazione all’Università di Roma Trey, se gli italiani parlano troppo con le mani è per ragioni storiche. Nel suo articolo Mani parlanti. Psicologia dei gesti e della comunicazione, che conta circa 250 gesti associati a espressioni o parole. La sua qualifica di “linguaggio dei gesti” deriva dalle comunicazioni simboliche richieste durante i periodi di invasione. L’Italia, o alcuni paesi e territori, sono stati ripetutamente occupati dai Bizantini, dai Greci, dagli Spagnoli o dai Francesi. Da allora, il corpo a corpo ha permesso agli italiani di capirsi, senza che gli invasori ne capissero il significato.

Vocabolario dei gesti chiave

– ” cosa vuoi ? “

gesti italiani

È il più famoso e rappresentativo del linguaggio del corpo italiano, ma questa identità è spesso fraintesa dagli stranieri. Infatti, “Cosa vuoi?” È comunemente usato per la domanda. », Ma “Di cosa stai parlando?””, “Cosa stai facendo? “O” Dove stai andando? Il suo significato, infatti, dipende dal tono con cui il narratore lo usa, a volte beffardo, a volte arrabbiato, più complesso di quanto il suo significato appaia.

– “Non mi interessa”

gesti italiani

Anche conosciuto e diffuso, potresti aver visto gli italiani usarlo prima. Il significato di questo gesto è ambiguo e il suo significato flessibile, sia concreto che scherzoso, consente di esprimerlo in uno o meno toni chiari, che potrebbero non interessare a nessuno dei parlanti in questione.

– “Non ne so niente”

gesti italiani

Un gesto pratico che permette di non mettersi di traverso durante una discussione, che significa “me ne lavo le mani” o “non è niente”. Il narratore che lo usa rivela facilmente che non vuole continuare la conversazione o fugge abilmente.

READ  ILIAD riceve il 12% del capitale dell'Uniuro italiano

– “Occhio”

gesti italiani

Esprime anche la nozione che l’oratore ha compreso il messaggio o il contratto passato, che varia a seconda del contesto in cui viene utilizzato il suo significato. Ma rende possibile avvertire, in questo caso assume il significato letterale di “attenzione”.

Schemi tratti dal Supplemento al Dizionario Italiano di Bruno Munari (1963).

Inoltre, parli italiano quando gesticola?