Settembre 16, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Il presidente italiano a Parigi per suggellare la riconciliazione dei due Paesi

Rilasciato il 6 luglio 2021 alle 18:45

Nel 2019, quando le relazioni tra i due paesi erano ai minimi storici dopo la seconda guerra mondiale, Emanuel Macron ha chiamato il suo collega italiano. A Roma sedeva un governo broncofobico populista. Il ministro degli Esteri Luigi de Mayo ha sostenuto pubblicamente il “vestito giallo” E l’occasione per il minimo file economico al grido di “invasione francese”. Dopo essere stato sull’orlo del divorzio, Jeffrey Roux de Besioux afferma che entrambi i paesi si stanno godendo una “vera luna di miele”. Il boss di Medep che vi ha preso parte Il Terzo Forum Economico Italia-Francia, lo scorso giugno Rallegrandosi del fatto che i problemi di attrito tra i due Paesi siano stati risolti: la cova tra i gruppi Vivendi e Mediaset è ormai sepolta. Sono stati completati i collegamenti tra Laxotica ed Ecilor da un lato e FCA e PSA dall’altro. ” Soprattutto, il ritiro delle buone relazioni andrà a vantaggio dell’UE, Bernard Spitz, Presidente del Polo Internazionale ed Europeo e Promotore del Forum Economico Italia-Francia. È una strategia popolare triangolare volta a creare relazioni equilibrate tra le tre maggiori potenze del continente. Non c’è più la pagina franco-italiana, che faciliterà i rapporti tra i vertici dei due Paesi. »

Presto un affare

Si sono intensificati dopo il vertice Italia-Francia a Napoli nel febbraio 2020 All’inizio di un’infezione non cattura la ripresa della conversazione. ” Il duo franco-tedesco è strutturale e fondamentale per l’Europa, ricorda Jean-Pierre Tornis, consulente scientifico dell’Istituto Affari Internazionali (IAI) di Roma. Ma nel contesto post-Brexit il franco-italiano ha guadagnato importanza e Angela Merkel è uscita dalla scena europea.

Comprensione e Curiosità sono stima reciproca tra Mario Draghi, rispettato e sostenuto dalla Francia e da Emmanuel Macron. La cooperazione nei documenti libici e nel terrorismo nel Sahel è stata rafforzata fino a poco tempo fa, con o senza complicazioni. ” Per ora il tema della migrazione più sensibile, su cui i governi non hanno alcun controllo e che riguarda l’opinione pubblica, non è più all’ordine del giorno.cita Jean-Pierre Tornis. Questa è l’unica minaccia che potrebbe innescare nuove tensioni mentre Francia e Italia attraversano il ciclo delle relazioni bilaterali.. Può essere tradotto come Firmato, entro la fine dell’anno, Kurinal Agreement Un progetto volto a fornire un quadro per una cooperazione sostenibile sul modello dell’Accordo ELC tra Francia e Germania. Ma dettagli come il tempo non sono ancora chiari. La firma del successore di Sergio Matterella terminerà il prossimo febbraio. Tra i suoi candidati successori: Mario Draghi.

READ  Il Premio Fistcarald celebra l'eleganza di un capolavoro italiano