Settembre 16, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Firenze allestirà presto il primo museo della lingua italiana

Il capoluogo toscano, culla dell’Italia moderna, va accolto come un luogo dove rievocare la storia della lingua. Il governo vuole un’inaugurazione a marzo per celebrare i 700 anni di Dante.

Il primo museo della lingua italiana aprirà nel 2021 a Firenze nel 700° anniversario Dante Aligeri, Abbiamo appreso mercoledì dal Ministero della Cultura. Il suo autore Umorismo divinoNato a Firenze nel 1265, esiliato nel 1302 e morto a Ravenna nel 1321. “Padre della lingua italiana”Fino al 2008 è stato ufficialmente riabilitato dal capoluogo toscano.

Sfruttando gli spazi di ricerca ed esplorazione e le nuove tecnologie, il museo permetterà ai rotoli di Kapua (dal 960) di seguire lo sviluppo italiano noto come il linguaggio dei social network. Il progetto è stato recentemente presentato a Firenze dal sindaco Tario Nordelle e dal ministro della Cultura Tario Francescini.

Questo è il modo migliore per ricordare Dante.

Tario Francisini, ministro della Cultura.

“Il governo ha investito 4,5 milioni di euro nella realizzazione del primo museo della lingua italiana e la città ha partecipato donando parte del magnifico campus di Santa Maria Novella., Sottolineato dal Sindaco di Firenze. “Questo è il modo migliore per ricordare Donte”, Il ministro ha apprezzato da parte sua.

Quindi questo museo sarà allestito nell’ex centro del complesso museale di Santa Maria Novella. Firenze. La lingua dell’amore derivata dall’italiano antico, dal latino, dall’italiano moderno e dall’italiano contemporaneo ha ciascuna una base. Il museo ripercorre la vita e le opere di famosi prosatori e poeti italiani tra cui Pocasio, Petrach, Arioste, Galileo, Machiavelli, Leopardi, Mansoni e D’Annuncio.

Per il 25 marzo possiamo immaginare una stanza virtuale che offre un’idea del futuro museo.

Luca Seriani, Coordinatore Commissione Ministero per il Museo.

Se l’inaugurazione è prevista per il 25 marzo, giorno in cui il governo ha deciso di farsi battezzare “Dante” (Riassunto di Dante e fine settimana in Italia) in onore del primo maestro dallo scorso anno, i ritardi sono insopportabili.

“Abbiamo menzionato il 25 marzo 2021. Spiega Luca Serianni, linguista, coordinatore della Commissione ministeriale per il Museo. Perché non sappiamo quanto durerà la ristrutturazione dell’edificio, dopotutto quale sarà l’importo stanziato per questo lavoro iniziale rispetto al resto degli impianti. A quella data, possiamo immaginare una stanza virtuale che offre un’idea di un futuro museo.

READ  Immigrati italiani, Marricio Cadino