Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Euro, Olimpiadi…: L’anno magico dello sport italiano rinfresca il dibattito sul nazionalismo

L’Italia ricorderà il 2021 come un anno magico per i suoi atleti. I giocatori italiani non hanno mai ottenuto risultati così importanti in una volta: l’11 luglio la nazionale di calcio ha vinto gli Europei, non i loro favoriti, dopo non essere riuscita a qualificarsi per il trofeo, il Mondiale 2018 per la prima volta nella sua storia; Quella stessa domenica, l’astro nascente del tennis nazionale Matteo Beretini ha giocato la finale del torneo di Wimbledon, la prima partita per un atleta italiano prima di perdere contro il circuito n. 1 Novak Djokovic. Per evitare ciò, l’Italia, primo Paese dell’UE, ha concluso le Olimpiadi con un totale di 40 medaglie, un traguardo storico per il Paese, che ha seguito da vicino l’evento nonostante la notte.

A riprova dell’importanza del momento per l’opinione pubblica, gli eventi di Tokyo hanno ricevuto ampia copertura sui quotidiani generalisti. Repubblica e Il Corriere della Serra. L’Italia, inebriata da queste vittorie, si chiede come sostenere questi sfruttamenti, soprattutto nelle zone considerate “piccole” che attirano l’attenzione durante lo sport.

Pertanto, gli esperti di sport hanno accolto favorevolmente il modello italiano, che si basa sulla cooperazione tra le Forze armate e le federazioni sportive, e ne raccomanda il rafforzamento. Ciò consente agli atleti più talentuosi di essere assunti dai militari, dalla polizia o dalla nobiltà e ottenere un lavoro garantito una volta terminata la carriera sportiva.

Ma la diversità degli atleti “Assuri” nello sport non è passata inosservata: in un Paese relativamente omogeneo,

È una novità vedere tanti campioni italiani di origine straniera

. Pertanto, secondo il Comitato Olimpico, il 39% dei membri della squadra di atletica leggera di 76 membri è di origine straniera. e Il Corriere della Serra Dei 384 atleti italiani che hanno preso parte ai Giochi, 46 sono stati stimati nati all’estero.

READ  No, il Consiglio di Stato italiano non toglie l'obbligo di indossare la mascherina a scuola

Legge sui parchi giochi. Per promuovere questa innovazione, il Comitato Olimpico Italiano ha chiesto una modifica della normativa nazionale: oggi i minori nati da genitori stranieri in Italia non possono richiedere la cittadinanza fino all’età di 18 anni, esponendoli a una pratica complessa che può durare anni. L’Italia è un paese di tradizionale emigrazione,

La legge si basa sullo ius sanguinis, il diritto al sangue, che automaticamente rende italiani i figli degli italiani, per tutti gli altri il percorso è più complicato

.

Il presidente del Comitato Olimpico Giovanni Malago lotta da tempo per rendere più flessibile il processo di naturalizzazione degli atleti e per introdurre una sorta di legge sportiva: “Abbiamo tanti atleti, pur essendo italiani pratici, che decidono di integrare un’altra nazionale perché non vogliono subire ritardi burocratici.”

L’idea di Malako non è quella di cambiare la legge, ma di semplificare le procedure per i migliori atleti che ora sono prigionieri dell’inferno dantesco.

Matteo Salvini

, In prima linea sui social che celebrano tutte le medaglie italiane, ha già ripreso il dibattito nazionale, esprimendo la sua contrarietà: “Sono molto contento delle medaglie, ma non c’è niente che si chiami diritti di sangue. Non c’è niente da cambiare, la legge attuale funziona bene.”