Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Dante, un interesse italiano

Quest’anno ricorre il 700° anniversario della morte di Dante Aligeri, la memoria dell’autore Umorismo divino È vivo più che mai. Illustrato con questo reportage sulla città di Ravenna sulla costa adriatica che guarda con invidia la tomba del poeta fiorentino.

Per fortuna qui Donte non si è ancora trasformato in un souvenir per turisti. La sua immagine non viene mostrata all’ingresso di ristoranti poco attraenti o sul Brick-A-Brock, che viene venduto a tutti i venditori di tabacco. Qui, a Ravenna, è sepolto il poeta, e il luogo intorno alla sua sepoltura è chiamato “Zona della Pace”.

Una volta scoperta l’area, si esce dalla stazione e dopo i vicoli dietro Piazza del Bobolo scivolano e cadono, vediamo che si adatta bene al nome dato. [au XXe siècle] Architetti Gustavo Giovanni e Corrado Ricci. Naturalmente, la devastazione della vita sociale di Kovit-19 gioca un ruolo in questa situazione meditativa, ma c’è una sobrietà molto compassionevole nella cura intorno ai resti di Dante.

Sospetto perfino l’indifferenza finché qualcuno non mi racconta la storia di queste ossa. “Qualche mese fa, Dice il sindaco, Michael de Pascal, che mi fa entrare nel suo ufficio, Si è parlato ancora di trasportare temporaneamente le spoglie di Dante a Firenze [la ville dont il était originaire et dont il a été exilé; voir la chronologie ci-dessous]. Non ho mai visto una reazione del genere. La gente mi ha scritto e mi ha contattato al telefono e mi ha fermato in questa strada dicendomi che era importante non correre questo rischio.

Il progetto è di Christina Massavillani, fondatrice del Ravenna Festival [un festival d’opéra et de musique classique], che ha chiaramente definito la durata del processo: “Una settimana.” Come gli è venuta questa idea? E, dopo queste proteste, ha cambiato idea? “Non mi sono arreso”, L’interessato risponde essendo la moglie del conduttore Ricardo Mudi. “Siamo ancora in orario. Non voglio cambiare la storia. Voglio solo che le ossa di Dante vengano portate nella città in cui vuole tornare durante le feste. Quanto costa ai Ravennets?”

Una vecchia rivalità con Firenze

La donna non sapeva che cinque secoli dopo alcuni nemici sarebbero stati difficili da perdonare. Nel 1519, infatti, i fiorentini riuscirono quasi a mettere le mani sulle spoglie del poeta. Il Papa (un Medici) autorizzò la rimozione delle sue spoglie per portarle a Firenze, ma, quando arrivarono, trovarono il Sarcofago vuoto. I frati francescani li presero e li nascosero bene, e tre secoli e mezzo dopo, nel 1865, non furono scoperti per caso.

READ  Annuncio del primo titolo dell'Italian Studio Seering Team

“Mio nonno, Christina racconta Masavillani, Un operaio di latta. Fu incaricato di rifare la piccola cassetta di zinco contenente le ossa di Dante perché la precedente si era consumata. Prese le vecchie ossa e le mise in una nuova. All’interno, in lettere minuscole, incise il suo nome e il 28 ottobre 1923. Poi andò a casa, strofinò la testa ai suoi figli e disse loro: “Che ci sia qualcosa nella testa di questo grand’uomo.” Per diversi giorni dopo non si lavò le mani.

Merita il culto di un santo

Con queste ossa Ravenna non riuscì a trovarla e l’Italia trovò il suo monaco. Benedetto Cugliotta mi racconta “Le spoglie di Dante sono circondate da un vero culto, che è come un culto che circonda i monumenti di un martire. e Il centro di questo culto è Ravenna. ” Storico responsabile della conservazione e dello sviluppo della Kugliota biplioteca clausolan [la bibliothèque publique de Ravenne], Situato in un magnifico monastero di Kamaldolis del VI secolo. Riesci a immaginare quando le ossa di Dante sono esposte? [au moment de leur redécouverte, au XIXe siècle], Hanno lasciato una sorta di polvere sulla carta su cui sono stati posti. La polvere veniva raccolta e venduta come cenere d’asino. Erano adorati da una cerchia di persone

[…]

Nicola Mirenci

Leggi l’articolo originale

Dante in alcune date

1265 : Nato nella famiglia di Gentry fiorentino.

1289 : Partecipa alla Battaglia di Cambaldino, battaglia secessionista tra i Giulps di Firenze ei Kieppelin di Arezzo.

1292-1293 : Scrivi Nuova vita, Una storia autobiografica intervallata da sonetti in cui celebra il suo amore per una particolare Beatrice.

READ  Per commemorare il 700° anniversario della morte di Dante, "La Divina Commedia" sarà disponibile in 33 lingue

1301 Dante fu deportato da Firenze. Non vedrà mai più la città.

1303-1321 : Scrivi Umorismo divino.

14 settembre 1321 : Morto a Ravenna.

Padre della lingua italiana

umorismo divino, Dante, non solo è scritto in versi “La più famosa e la più bella di tutte le opere della letteratura italiana”, Secondo il portale RAI Dedicato alla lingua italiana, Ma non originariamente scritto in latino. Fino a quel momento, infatti, “Il latino era considerato una lingua valida e i dialetti che ne derivavano erano inutili”.. Dante, invece, trattava la sua lingua – il toscano fiorentino – con il massimo rispetto, ed era molto azzeccata. “Opere di letteratura superiore”. Facendolo funzionare “Come un elastico”, tira “Verso record più alti e altre abitudini”, Ha scritto la sua famosa poesia. Grazie a lui, toscano “Con alcune modifiche, è diventata la base dell’Italia moderna”, spiega RAI. Il sito radiotelevisivo italiano sottolinea: “90 Tra le parole che usiamo oggi, c’erano già nella lingua italiana quotidiana Umorismo divino

Un lavoro “eterno”

Un capolavoro della letteratura mondiale, Umorismo divino Racconta (composto da trentatré canti in tre parti), il viaggio di Dante attraverso l’inferno, la purificazione e il paradiso. Il poeta fu guidato nell’aldilà dal poeta latino Virgilio e dalla sua amata Beatrice, morta all’età di 24 anni.

Opera “La sua esperienza personale la dice lunga su ciò che gli ha permesso di conoscerlo nel corso della sua vita”, Note Alberto Azer Rosa Robinson, Sottotitolo letterario Repubblica. Ma, secondo questo famoso critico e studioso italiano, Umorismo divino Inoltre, nella sua essenza racconta la nostra storia, la storia presente e futura, la storia dei nostri figli, dei nostri nipoti e dei nostri lontani discendenti. [Le poème] Dice le logiche del dominare e del continuare a dominare. Oppure, nella lettura di Azor Rosa: la scelta tra il bene e il male, la ricerca sconfinata della conoscenza e la forza dell’amore terreno.

READ  Il villaggio italiano di Borges mostra in immagini

“Cosa rende ogni paragrafo di una poesia un messaggio che risuona per secoli? In un certo senso la risposta è semplice: Poesia con la P maiuscola. Cioè la struttura di questa storia e la penetrante chiave di comunicazione che rende insolubile ogni deserto della poesia in modo tempestivo da tutta l'”eterna” opera. .

Prova

venerdì sub Repubblica.Come suggerisce il nome, questo supplemento giornaliero di centrosinistra Repubblica Apparirà venerdì. Gli scrittori più famosi del giornale hanno storie settimanali lì

[…]

Per saperne di più