Novembre 28, 2021

DotCycle

Se sei interessato alle notizie italiane Today e rimani aggiornato su viaggi, cultura, politica, situazione pandemica e tutto il resto, assicurati di seguire Life in Italy

Da questo mese l’Istituto Italiano di Cultura di Rabat promuove la cultura del suo Paese

La musica di Rosini, scene di cortometraggi italiani, le canzoni di Donte…

Non pubblicato. Per la prima volta l’Italia lancia un nuovo progetto ricco di attività da questo marzo, attraverso l’Istituto di Cultura di Rabat. Intitolato “Living Italian”, il progetto è caratterizzato da eventi dedicati a “design, opera, musica e cinema”, secondo il nuovo direttore della compagnia Carmela Calea. Secondo lui, durante il webinar organizzato per questo mercoledì, questo mese sarà dedicato alla celebrazione del VII secolo del celebre poeta, scrittore, pensatore e politico fiorentino Dante Aligeri, noto come il padre della lingua italiana. “Ad eccezione di Rabat, tutte le istituzioni culturali italiane propongono le canzoni di Donte”, spiega. Non solo quello! “Eseguito durante i concerti di messa sacra del famoso compositore italiano Gioccino Rosini”, dice il relatore.

Il prossimo ottobre nel Regno si celebrerà la lingua italiana. Allo stesso modo, non può mancare la gastronomia, una settimana è dedicata alla cucina italiana. Ma non molto tempo fa, questo paese stava facendo progressi nella pubblicità cinematografica.
A tal proposito Carlo Gentile, consulente dell’Istituto italiano di cultura di Rabat e giornalista culturale del canale Roy Tv, rileva che saranno proiettati quaranta “cortometraggi”. Il progetto è previsto da metà marzo a metà aprile. “Anche se sono cortometraggi, questi film sono capolavori che presentiamo e sappiamo molto poco di loro”, ha ricordato, aggiungendo che queste scene erano destinate a vedere il mondo del cortometraggio. Ancora meglio, secondo il relatore, il webinar sarà condotto da aprile a giugno da registi ed esperti di cinema che racconteranno la storia di questi cortometraggi. Non è finita! Nell’ambito del progetto di commemorazione della Giornata Internazionale del Cinema Italiano, che si celebrerà il 20 giugno, il sig. “Non abbiamo mai fatto eventi come questo nelle istituzioni culturali italiane. Per la prima volta, lo facciamo a Rabat”, dice. La signora Kalia è d’accordo.

READ  Bernie. Un giovane italiano condividerà una vita familiare di dieci mesi

“Questa è una grande iniziativa dell’Istituto Italiano di Cultura di Rabat”, ha detto davanti a una candela orgogliosa per i partecipanti a questi eventi, che sono stati lanciati con l’aiuto del Ministero degli Affari Esteri italiano. L’obiettivo è farle conoscere “la lingua italiana e il patrimonio culturale italiano che è di tutti, non solo dell’Italia”.
Per quanto riguarda il design di questi eventi, sarà “online” sulla pagina Facebook ufficiale dell’azienda per i primi sei mesi. Pertanto, la messa del compositore verrà eseguita il 7 marzo, dopodiché sarà trasmessa online. L’evento, dedicato a Dante, sarà in programma in occasione della Giornata Mondiale della Poesia dal 21 al 25 marzo. “Abbiamo cercato di trovare un collegamento tra Donte e il Marocco.

Artisti come il marocchino Latifa Ahrare verranno con noi durante questo evento”, precisa, da parte sua, Mr. Senza rovinare tutte le “sorprese”. “In futuro, speriamo di essere in grado di presentare una varietà di eventi culturali dal vivo”, afferma apertamente la signora Galia sulla sua pagina Facebook. Il direttore, che ha fatto notare che la società da lui diretta sarebbe aperta a qualsiasi attività di proposta di collaborazione, non ha mancato di innescare l’attuale situazione in cui dipende anche la programmazione. Secondo lei, l’azienda è “risposta a questo periodo”, il che aiuta a riflettere molti aspetti della nostra esistenza.